Crescenza Caradonna (Cresy)

Archive for febbraio 2013|Monthly archive page

♥AVVISO♥

In Senza categoria on 25 febbraio 2013 at 11:14

Donna poesiadi Crescenza Caradonna

Donna poesia
di Cresy Caradonna

SU

‹  ebay  ›

hanno messo in vendita occhiali da sole
recanti il mio nome «CRESY»

non acquistateli

GRAZIE

Cresy Crescenza Caradonna

Lei

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 24 febbraio 2013 at 17:22
Charles Aznavour

Charles Aznavour

LEI

Lei può esere il viso che non posso dimenticare
La scia di piacere o di rimpianto
Può essere il mio tesoro o il prezzo da pagare
Lei può essere la musica cantata d’estate
Può essere il freddo portato dall’autunno
Può essere centinaia di cose differenti
Come il misurare del tempo di un giorno

Lei può essere la bella o la bestia
Può essere la fame o l’abbondanza
Può cambiare ogni giorno nel paradiso o nell’inferno
Lei può essere lo specchio dei miei sogni
Il sorriso riflesso in un torrente
Le può non essere quello che sembra essere dentro al suo guscio

Lei che sembra sempre felice fra la gente
I suoi occhi possono essere cosi lucidi e cosi fieri
Nessuno ha il permesso di vederli quando piangono
Lei può essere l’amore che è troppo sperare che duri
Forse viene da me dall’ombra del passato
Ma la voglio ricordare fino al giorno in cui morirò

Lei può essere la ragione per la quale sopravvivo
Il motivo e il fine della mia vita
Quella di cui voglio prendermi cura durante gli anni difficili
Io, voglio prendere il suo sorriso e le sue lacrime
E farne miei souvenirs
Dove lei va io voglio esserci
Il significato della mia vita è lei
Lei

 

 

Formula 3 / Lucio Battisti : Eppur mi son scordato di te

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 23 febbraio 2013 at 22:06
Images (Lucio Battisti album)

Images (Lucio Battisti album) 

EPPUR MI SON SCORDATO DI TE

Eppur mi son scordato di te
come ho fatto non so.
Una ragione vera non c’è lei era bella però.
Un tuffo dove l’acqua è più blu niente di più.

Ma che disperazione
nasce da una distrazione
era un gioco non era un fuoco.

Non piangere salame dai capelli verde rame
è solo un gioco e non un fuoco
lo sai che t’amo io ti amo veramente.

Eppur mi son scordato di te non le ho detto di no
ti ho fatto pianger tanto perchè
io sono un bruto lo so.
Un tuffo dove l’acqua è più blu niente di più
ma che disperazione…ecc

(solo voce)

Che disperazione nasce da una distrazione
nasce da una distrazione
che disperazione nasce da una distrazione
nasce da una distrazione
che disperazione nasce da una distrazione
nasce da una distrazione
che disperazione.

Un tuffo dove l’acqua è più blu..

Lucio Battisti

Lucio Battisti  Crescenza Caradonna

Crescenza Caradonna

Andre Rieu Strauss

In Musica Classica, Video on 23 febbraio 2013 at 17:14

 

 

 

 

200 Likes

In CantaPoeti, Musica Classica, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Senza categoria, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 23 febbraio 2013 at 14:48

200 Likes!

Congratulations on getting 200 total likes on:

Musica by Cresy

Your current tally is 209

G R A Z I E !By

 

♥ Domenico Modugno♥

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 22 febbraio 2013 at 15:58

♥DOMENICO MODUGNO

NEL BLU DIPINTO DI BLU

Penso che un sogno così
non ritorni mai più,
mi dipingevo le mani
e la faccia di blu,
poi d’improvviso venivo
dal vento rapito,
e incominciavo a volare
nel cielo infinito.

Volare oh oh
cantare oh oh oh,
nel blu dipinto di blu,
felice di stare lassù,
e volavo volavo
felice più in alto del sole
ed ancora più sù,
mentre il mondo
pian piano spariva laggiù,
una musica dolce suonava
soltanto per me.

Volare oh oh
cantare oh oh oh
nel blu dipinto di blu
felice di stare lassù.

Ma tutti i sogni
nell’alba svaniscon perchè,
quando tramonta la luna
li porta con se,
ma io continuo a sognare
negl’occhi tuoi belli,
che sono blu come un cielo
trapunto di stelle.

Volare oh oh
cantare oh oh oh,
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù,
e continuo a volare felice
più in alto del sole
ed ancora più su,
mentre il mondo
pian piano scompare
negl’occhi tuoi blu,
la tua voce è una musica
dolce che suona per me.

Volare oh oh
cantare oh oh oh
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù,
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù
con te..

articoli correlati:SU:

Cresy Caradonna’s Blog Scrittrice

 RUMORE DELLE PAROLE


http://cresycaradonna.wordpress.com/2010/09/12/delfini/
http://cresycaradonna.wordpress.com/2013/01/11/delfini2

Crescenza Caradonna

Copyrigth@2013Cresy

In Senza categoria on 22 febbraio 2013 at 14:36

Quota 100

In CantaPoeti, Musica Classica, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Senza categoria, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 21 febbraio 2013 at 16:40

Congratulazioni per aver ottenuto 100 calibro totali in:

Musica da Cresy

 

 

G R A Z I E

Adriano Celentano: Se non voti ti fai del male

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 20 febbraio 2013 at 19:27




Adriano Celentano canta la nuova canzone
Se non voti ti fai del male
 
 se non voti non cambia niente

diCresy Crescenza Caradonna


SU:
BLOG DI CRONACA

http://rosadineradicronaca.wordpress.com/

Malika Ayane

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 20 febbraio 2013 at 16:18

Niente

Cos’ho?
Ho dei tagli sul viso
Si, ma io cos’ho?
che se sanguino rido
mi sciolgo un pò
tanto non sento niente

Io cos’ho?
sembra aver già deciso
ma proprio non so
mescolarmi al sorriso
di chi più non ho
tanto non sento niente

Parlo con te
sempre
anche se tu sei assente
quelli non dicono niente
solo un silenzio assordante
muoio con te sempre
vivo di te tra la gente

quelli che parlano, parlano, parlano ancora

E non resta più niente
proprio niente
del cielo che abbiamo perso
rubandoci i pezzi più neri
più neri del nero
e ora più niente
c’è una stella cadente
ma era l’ultima già
e schiantandosi precipita sulla mia pelle
lasciando un pozzo infinito
dove tutto è finito
per sempre finito
nel fondo più fondo
della libertà

Che farò
se questi tagli sul viso
ancora io ce li ho
e di rosso vestita
negli occhi sarò
e ancora tu niente

Io non ho, non ho, non ho…
l’ obbedienza di chi è sparito
già da un pò
se dipingi un paradiso
io lo distruggerò
così tanto per niente

Parto da te sempre
per tornare a essere niente
finisco a te sempre
analizzando la gente
e non ha più senso quel niente
quel che rimane ancora niente
e quelli che parlano, parlano e ancora
e poi parlano

E non resta più niente
proprio niente
del senso che abbiamo perso
nei gesti di un altro
che non fa più testo
e intanto ci uccide
e non lascia resto

E non resta più niente
nient’altro che niente
e il tetto lo abbiamo perso
e ormai piove a dirotto
su mobili e teste
allagando speranze
che affogano lente
nuotando nel niente
nuotando nel niente
io nuoto nel niente
tu nuoti nel niente
della libertà.

In Senza categoria on 18 febbraio 2013 at 18:25

In Senza categoria on 18 febbraio 2013 at 18:06

In Senza categoria on 18 febbraio 2013 at 17:45

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

 

Elio e Le Storie Tese:

La Canzone Mononota

Videoclip Ufficiale

Sanremo

View original post

‘Ciao amore’ di Luigi Tenco a cura di Cresy Crescenza Caradonna

In Musica leggera on 17 febbraio 2013 at 18:32

Ciao Amore

La solita strada, bianca come il sale 
il grano da crescere, i campi da arare.

Guardare ogni giorno 
se piove o c’e’ il sole, 
per saper se domani 
si vive o si muore 
e un bel giorno dire basta e andare via.

Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao.

Andare via lontano 
a cercare un altro mondo 
dire addio al cortile, 
andarsene sognando.

E poi mille strade grigie come il fumo 
in un mondo di luci sentirsi nessuno. 
Saltare cent’anni in un giorno solo, 
dai carri dei campi 
agli aerei nel cielo.
E non capirci niente e aver voglia di tornare da te.

Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Non saper fare niente in un mondo che sa tutto 
e non avere un soldo nemmeno per tornare.

Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao.

Luigi Tenco
1967

Un poeta.

Cresy Crescenza

Simone Cristicchi: La prima volta che sono morto

In CantaPoeti, Video on 16 febbraio 2013 at 17:32

Sanremo 2013Di Crescenza Caradonna

Sanremo 2013
Di Crescenza Caradonna

La prima volta che sono morto
non me né sono nemmeno accorto 

The first time
I died I did not even notice

Asaf Avidan: One Day

In CantaPoeti, Musica Classica, Video on 16 febbraio 2013 at 16:39
 Asaf AvidanDi Crescenza Caradonna

Asaf Avidan
Di Crescenza Caradonna

Testo
One Day

No more tears, my heart is dry
I don’t laugh and I don’t cry
I don’t think about you all the time
But when I do – I wonder why

You have to go out of my door
And leave just like you did before
I know I said that I was sure
But rich men can’t imagine poor.

One day baby, we’ll be old
Oh baby, we’ll be old
And think of all the stories that we could have told

Little me and little you
Kept doing all the things they do
They never really think it through
Like I can never think you’re true

Here I go again – the blame
The guilt, the pain, the hurt, the shame
The founding fathers of our plane
That’s stuck in heavy clouds of rain.

One day baby, we’ll be old
Oh baby, we’ll be old
And think of all the stories that we could have told.

 

Traduzione

Un giorno  

Non più lacrime, il mio cuore si è asciugato
io non rido e non piango
non penso a te tutto il tempo
ma qundo lo faccio – mi meraviglio del perchè

devi uscire dalla mia porta
e andare via proprio come facesti prima
so che di aver detto cdi essere sicura
ma i ricchi non riescono ad immaginarsi poveri

un giorno baby, saremo vecchi
Oh baby, saremo vecchi
e penseremo a tutte le storie che avremmo potuto raccontare

il piccolo me e la piccola te
continuano a fare tutte le cose che facevano
Loro non ci riflettono mai veramente
come io non riesco a pensarti vera (questa strofa potrebbe essere sbagliata)

eccomi ancora- la responsabilità
la colpa, il dolore, la ferita, la vergogna
l’ideatore del nostro piano
tutto questo è bloccato in pesanti nuvole di pioggia

un giorno baby, saremo vecchi
Oh baby, saremo vecchi
e penseremo a tutte le storie che avremmo potuto raccontare

Antonio Maggio: Il vincitore di Sanremo Giovani 2013

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 16 febbraio 2013 at 15:27

Sanremo 2013Di Crescenza Caradonna

Sanremo 2013
Di Crescenza Caradonna

 

Antonio Maggio:

Il vincitore di Sanremo Giovani 2013

Antonio Maggio

Mi piacerebbe sapere

“L’influenza fa
cambiare le mie fantasie
le modifica e poi le rimodella
non sono stato mai
capace di decidere
cosa meglio sia
e cosa definire male
mi servirebbe sapere
se l’altra notte
quando hai detto che sei stata tanto bene
eri sincera
oppure hai avuto una parentesi
di un’ora pure scarsa
e non mi va di privarmi
della calma
e farmi male
e farmi male
e farmi male
tanto male
e farmi male
e farmi male
e farmi male
tanto male
mi servirebbe sapere
la strategia
per aggirare tutte quante le barriere
e la strada giusta per giustificare
il male e allievare il dispiacere
mi servirebbe saperlo quanto prima.
e farmi male
e farmi male
e farmi male
tanto male
tanto male
e farmi male.”

La musica napoletana Maria Verso Massimo

In Musica leggera, Video on 15 febbraio 2013 at 15:56

LA BELLA MUSICA NAPOLETANA

Maria Nazionale

Perdere l’amore
La canzone di Massimo Ranieri che stasera canterà Maria nella quarta serata sanremese

Perdere l’amore
quando si fa sera
quando tra i capelli
un po’ di argento li colora
rischi di impazzire
può scoppiarti il cuore
perdere una donna
e avere voglia di morire


Lasciami gridare
rinnegare il cielo
prendere a sassate tutti i sogni
ancora in volo


Li farò cadere ad uno ad uno
spezzerò le ali del destino
e ti avrò vicino

siti
VOTA GRAZIE 😉

La Principessa del Festival di Sanremo

In Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 15 febbraio 2013 at 15:45

luciana-littizzetto-comicaLucina Littizzetto:

La Principessa del Festival di Sanremo 2013

 

Apparente normalità

    Apparente normalità

Apparente velo 
copre trasparente quel viso

apparente trasparenza quotidiana
una donna piange nel silenzio

dilaniata è l’anima
strizzata nel rosso cuore morente

è andata via
nell’indifferenza di sassi  umani
dell’apparente normalità

brucia un freddo dolore
in un gelo d’amore.
Crescenza Caradonna@

 

 

ARTICOLO CORRELATO SU:
http://rosadineradicronaca.wordpress.com/2013/02/15/la-principessa-del-festival-di-
sanremo-2013/

Terza Serata Sanremese

In Musica leggera on 14 febbraio 2013 at 18:23

Sanremo 2013Di Crescenza Caradonna

Sanremo 2013
Di Crescenza Caradonna

Terza Serata Sanremese

14 big

I BIG

Simona Molinari e Peter Cincotti:
La felicità

Marco Mengoni:
 L’essenziale

Elio e le Storie Tese:
La canzone mononota

Malika Ayane:
E se poi

Marta sui tubi:
 Vorrei

 Chiara Galiazzo:
Il futuro che sarà

 Max Gazzè:
 Sotto casa

Annalisa:
Scintille

Maria Nazionale :
È colpa mia

 Simone Cristicchi:
La prima volta (che sono morto)

Modà :
Se si potesse non morire

 Daniele Silvestri:
 A bocca chiusa

 Almamegretta:
Mamma non lo sa

 Raphael Gualazzi :
Sai (ci basta un sogno)

 

OSPITI 

 Albano Carrisi

Roberto Baggio

Antony & The Johnsons

Leonora Armellini 

 Laura Chiatti  

I GIOVANI IN GARA   

Andrea Nardinocchi
Storia impossibile

 Antonio Maggio
Mi servirebbe sapere

Ilaria Porceddu
In equilibrio

 Paolo Simoni
Le parole    

Simone Cristicchi

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 14 febbraio 2013 at 17:48

Mi manchi

Mi manchi
come manca il mare a un’isola
come ad un bottone l’asola
come un mese a un calendario
e a un teatro il suo sipario
a una suora il suo rosario
come le ali a un aereoplano
l’altalena ad un bambino
la sua patria a un emigrato

Mi manchi
come l’ago ad un pagliaio
allo Yeti il suo ghiacciaio
come il vento agli aquiloni
come il cacio ai maccheroni
e la penna ad un notaio
come manca un pesce all’amo
come a volte manca il fiato
e a me dirti che ti amo

Lo nasconderò
questo nostro amore
perchè tu non lo veda
perchè tu non ci creda
quando ti dirò che ti amo ancora
e che mi manchi…

Mi manchi
come le radici a un albero
come il campo ad un trattore
come al lampo manca il tuono
e al peccato il suo perdono
al mercato il suo frastuono
al ciclista la discesa
a un altare la sua chiesa
ed a Dio la mia preghiera

Lo nasconderò
questo grande amore
perchè il mondo non veda
perchè tu non ci creda
quando ti dirò che ti amo ancora
…che ti amo ancora…
e che mi manchi…
…quando ti dirò che ti amo ancora
e che mi manchi…

Mi manchi
come tela ad un pittore
come adesso le parole
come a me manca il tuo amore

 

Simone Cristicchi

Simone Cristicchi 

Simona Molinari e Peter Cincotti: Sanremo 2013

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 14 febbraio 2013 at 15:13

Il testo di Cresy Crescenza

Dr. Jekyll Mr. Hide

 

Ma tu chi sei?
Tu che questa notte tornerai
E sulla mia bocca giurerai
Voglio restare con te.

Ma tu chi sei?
Tu che al primo sole svanirai
E tra un mese telefonerai
Di nuovo pazzo di me.
Ti ho visto ridere
Di fronte alle disgrazie della gente
Ti ho visto piangere
Durante la cattura di un serpente.
Ma tu chi sei?
Tu probabilmente non lo sai,
Come non sappiamo pure noi
Di essere tutti mezzi matti:
Un poco Dr. Jekyll,
A little Mr. Hide.
Ti ho visto ridere
Davanti a un auto dopo un incidente
Ti ho vista piangere
Precipitevolissimevolmente.
Ma tu chi sei?
Verosimilmente non lo sai
E la stessa sorte tocca a noi
Che siamo tutti mezzi matti:
Un poco Dr. Jekyll,
A little Mr. Hide.
Ti ho visto ridere
Di fronte alle disgrazie della gente
Ti ho vista piangere
Durante la cattura di un serpente.
Ma tu chi sei?

Tu probabilmente non lo sai,
Come non sappiamo pure noi
Di essere tutti mezzi matti:
Un poco Dr. Jekyll,
Un poco Mr. Hide
A little Dr. Jekyll,
A little Mr. Hide.
Un poco Dr. Jekyll,
Un poco Mr. Hide.

In Senza categoria on 13 febbraio 2013 at 18:30

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

 https://www.youtube.com/watch?v=0RvB_xz5FVM

Quando non parlo

Maria Nazionale

Quando non parlo e mi sto zitta
Sono felice perchè avverto la presenza delle note
E della loro, inesauribile bellezza

Quando non sento tocco il vento
E la sua musica non mente
E poi mi fa sentire mi fa sentire il senso
E la sua forza è, è una tempesta d’armonia

E poi, e poi
Non ci separeremo mai
Mentre il mondo galleggia nella bugia
C’è un bisogno infinito di poesia
E poi, e poi

Quando la notte lascio il letto
Guardo le stelle e mi rifletto come fa la luna in mare
E il mio cuore lo sta facendo con il tuo amore

E poi, e poi
Non ci separeremo mai
Mentre il mondo galleggia nella bugia
C’è un bisogno infinito di poesia
E poi, e poi

Dimenticando ogni rumore
Sento più forte il tuo respiro e all’unisono con il tuo
Niente…

View original post 10 altre parole

In Senza categoria on 13 febbraio 2013 at 18:29

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

 

 note

Seconda Serata Sanremese: Ospiti e Cantanti

I BIG IN GARA  

Modà   “Come l’acqua dentro il mare” e “Se si potesse non morire”

Malika Ayane “Niente” e “E se poi”

 Simone Cristicchi  “Mi manchi” e “La prima volta (che son morto)”

Almamegretta con “Mamma non lo sa” e “Onda che vai”

Max Gazzè   “Sotto casa” e “I tuoi maledettissimi impegni”

Annalisa Scarrone   “Non so ballare” e “Scintille”

Elio e le Storie Tese  “Dannati forever” e “La canzone mononota”.

I PRESENTER 

  Max Biaggi ed Eleonora Pedron per i Modà

Neri Marcorè per Malika Ayane

Jessica Rossi per Simone Cristicchi

Filippa Lagerback per Almamegretta

Elisa di Francisca, Arianna Errigo e Ilaria Salvatori per Max Gazzè

Carlo Cracco per Annalisa

Roberto Giacobbo, conduttore per Elio e le Storie Tese.

OSPITI 

 Bar Refaeli

Beppe Fiorello

Carla Bruni 

Asaf Avidan 

  

I GIOVANI IN GARA 

Il…

View original post 27 altre parole

Morto il figlio di Franco dei Ricchi e Poveri

In Musica leggera, Video on 13 febbraio 2013 at 14:41

Sanremo 2013

Sanremo 2013

Alessio Gatti, è morto, figlio di 23 anni di Franco Gatti, dei Ricchi e Poveri

Contestazioni a Sanremo

In Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Video on 13 febbraio 2013 at 07:40

DA:
http://www.giornalettismo.com/archives/767271/crozza-fischiato-a-sanremo-video-da-tv/

La libertà è ormai una parola desueta
Cresy

In Senza categoria on 12 febbraio 2013 at 19:17

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

 
 
 
 

Battito d’amore

Non ho paura
ho un battito che va in velocità
questo mondo mi prende
è in me è in te

batte il mio cuore
mi lascio andare al centro del tuo amore
mi prende l’istinto
sì  batte il cuore batte forte

è in noi non possiamo controllarlo
ci prende come musica come poesia

non ti confondere amore
tu sei il mio grande paradiso
io e te in mezzo alla gente
io e te saltiamo il fuoco

non ho paura ho un battito che va in velocità
io e te all’unisono amore
è in me ed io sono in te.

Cresy Crescenza Caradonna

Testo di canzone
Copyright ©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Pubblicato anche su:
http://solopoesiedi.blogspot.com/2011/07/battito-damore.html

 VIVA IL FESTIVAL DI  SANREMO

 

View original post

Sanremo 2013 – Festival di Sanremo

In Musica leggera, Video on 11 febbraio 2013 at 17:49

 Conto alla rovescia

Lucio Battisti: Fiori rosa fiori di pesco

In CantaPoeti, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Video on 11 febbraio 2013 at 15:05

 

” Fiori di pesco “

Fiori di pesco
sbocciano nel mio cuore
arde il fuoco della passione.
A chi darò la mia anima?
A chi il mio amore?
A te li darò
apro la finestra nè respiro l’aria
cullata nel valzer mattutino
risuona il mio canto d’amore.
Cresy Crescenza
(Diritti Riservati)Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

***°°°***

Il mio amore è una barca silenziosa

che a colpi di remi trasognati

mi sospinge contro oscuri frangenti

da ” Confronti ”
di Hermann Hesse

Pubblicato da 23:43 

Il pianoforte

In CantaPoeti on 7 febbraio 2013 at 21:10

Il pianoforte

Tasti bianchi e neri
le mie mani
scivolano leggiadre

si odono dolci note
sono trasportata
in un’altra dimensione.

Sono i colori della musica.©

di Cresy Crescenza Caradonna
cropped-parole-e-musica12.jpg

Caparezza – Non siete stato voi

In CantaPoeti, Musica leggera on 4 febbraio 2013 at 21:33

CAPAREZZA

– CONCERTO PRIMO MAGGIO 2011-

NON SIETE STATO VOI

Non siete Stato voi che parlate di libertà
come si parla di una notte brava dentro
i lupanari.
Non siete Stato voi che
trascinate la nazione dentro il buio
ma vi divertite a fare i luminari.
Non
siete Stato voi che siete uomini di
polso forse perché circondati da una
manica di idioti.
Non siete Stato voi
che sventolate il tricolore come in
curva e tanto basta per sentirvi patrioti.
Non
siete Stato voi né il vostro parlamento
di idolatri pronti a tutto per ricevere
un’udienza.
Non siete Stato voi che
comprate voti con la propaganda ma
non ne pagate mai la conseguenza.
Non
siete Stato voi che stringete tra le
dita il rosario dei sondaggi sperando
che vi rinfranchi.
Non siete Stato
voi che risolvete il dramma dei disoccupati
andando nei salotti a fare i saltimbanchi.
Non
siete Stato voi. Non siete Stato, voi.

Non
siete Stato voi, uomini boia con la
divisa che ammazzate di percosse i
detenuti.
Non siete Stato voi con gli
anfibi sulle facce disarmate prese
a calci come sacchi di rifiuti.
Non
siete Stato voi che mandate i vostri
figli al fronte come una carogna da
una iena che la spolpa.
Non siete Stato
voi che rimboccate le bandiere sulle
bare per addormentare ogni senso di
colpa.
Non siete Stato voi maledetti
forcaioli impreparati, sempre in cerca
di un nemico per la lotta.
Non siete
Stato voi che brucereste come streghe
gli immigrati salvo venerare quello
nella grotta.
Non siete Stato voi col
busto del duce sugli scrittoi e la
costituzione sotto i piedi.
Non siete
Stato voi che meritereste d’essere
estripati come la malerba dalle vostre
sedi.
Non siete Stato voi. Non siete
Stato, voi.

Non siete Stato voi che
brindate con il sangue di chi tenta
di far luce sulle vostre vite oscure.
Non
siete Stato voi che vorreste dare voce
a quotidiani di partito muti come sepolture.
Non
siete Stato voi che fate leggi su misura
come un paio di mutande a seconda dei
genitali.
Non siete Stato voi che trattate
chi vi critica come un randagio a cui
tagliare le corde vocali.
Non siete
Stato voi, servi, che avete noleggiato
costumi da sovrani con soldi immeritati,
siete
voi confratelli di una loggia che poggia
sul valore dei privilegiati
come voi
che i mafiosi li chiamate eroi e che
il corrotto lo chiamate pio
e ciascuno
di voi, implicato in ogni sorta di
reato fissa il magistrato e poi giura
su Dio:
“Non sono stato io”.

88x31

In Senza categoria on 4 febbraio 2013 at 21:19

In Senza categoria on 4 febbraio 2013 at 11:29

My little poetry by Cresy Crescenza

 

“R E S P I R O”

 

Si spengono i colori
si accendono le sfumature

perle fragili
gocce di rugiada
sulla pelle che parla d’amore
languidi velluti

è danza amorosa
delizia dei sensi
fuggenti nell’estasi

è respiro d’amante.

 

 CrescenzaCaradonna
Inedita@2012


20 gennaio 2012 @

cresy caradonna’s blog

View original post

Little Mix – Change Your Life –

In Musica leggera, Video on 4 febbraio 2013 at 11:10

 

CHANGE YOUR LIFE – TESTO

[Leigh-Anne]
She captures her reflection then she throws the mirror to the floor
Her image is distorted screaming “Is it worth it anymore?” Nooo

[Jesy]
Are you scared of the things that they might put you through?
Does it make you wanna hide the inner you?

[Jade]
You’re not the only one so let them criticize (Ah ah)
You’re untouchable when you realize, oh oh oh

[Tutte]
Change, change your life, take it all
We gonna stick together know we’ll get through it all
Change, change your life, take it all (yeah, take it all)
You’re gonna use it to become what you’ve always known
(Become what you’ve always known)

[Leigh-Anne]
His body start to flicker like nobody wants to know his name
Just another soul with feelings but nobody there to feel the pain, no no no

[Jasy]
They can rip you, bring you down, down to their size
But they will never get to the heart you hold inside,
Hmmmmmm

[Jade]
You’re not the only one so let them criticize (Ah ah)
You’re untouchable when you realize, oh oh oh

[Tutte]
Change, change your life, take it all (take it all)
We gonna stick together know we’ll get through it all
(I know we get through it all)
Change, change your life, take it all (yeah, take it all)
You’re gonna use it to become what you’ve always known
(Become what you’ve always known)

Change, change your life, take it all
(Change your life and take it all)
Change, change your life, take it all
(Change your life and take it all)

[Leigh-Anne]
You got the right to show the world
Something never seen
We wanna hear you scream it out
You’re not alone

[Perrie]
Oh oh oh, yeah

[Tutte]
Change, change your life, take it all
We gonna stick together know we’ll get through it all
Change, change your life, take it all
(Change you life and take it all)
You’re gonna use it to become what you’ve always known
(Become what you’ve always known)

CHANGE YOUR LIFE – TRADUZIONE

[Leigh-Anne]
Cattura il suo riflesso poi getta lo specchio a terra
La sua immagine è distorta mentre urla “Ne vale più la pena?” Nooo

[Jesy]
Hai paura delle cose in cui potrebbero cacciarti?
Ti fa venir voglia di nascondere ciò che è dentro di te?

[Jade]
Tu non sei l’unica, allora lasciali criticare (Ah ah)
Sei intoccabile quando te ne rendi conto, oh oh oh

[Tutte]
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
Staremo insieme, sappiamo che ce la faremo nonostante tutto
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto (sì, prendi tutto)
Lo userai per diventare quello che hai sempre saputo
(Diventa ciò che hai sempre saputo)

[Leigh-Anne]
Il suo corpo inizia a vacillare come se nessuno volesse conoscere il suo nome
Solo un’altra anima con dei sentimenti, ma nessuno è lì per sentire il dolore, no no no

[Jasy]
Possono farti a pezzi, buttarti giù, farti scendere al loro livello
Ma non potranno mai raggiungere il cuore che hai dentro,
Hmmmmmm

[Jade]
Tu non sei l’unica, allora lasciali criticare (Ah ah)
Sei intoccabile quando te ne rendi conto, oh oh oh

[Tutte]
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto (prendi tutto)
Staremo insieme, sappiamo che ce la faremo nonostante tutto
(So che ce la faremo nonostante tutto)
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto (sì, prendi tutto)
Lo userai per diventare quello che hai sempre saputo
(Diventa ciò che hai sempre saputo)

Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
(Cambia la tua vita e prendi tutto)
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
(Cambia la tua vita e prendi tutto)

[Leigh-Anne]
Hai il diritto di mostrare al mondo
Qualcosa di mai visto
Vogliamo sentirtelo urlare
Non sei sola

[Perrie]
Oh oh oh, yeah

[Tutte]
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
Staremo insieme, sappiamo che ce la faremo nonostante tutto
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
(Cambia la tua vita e prendi tutto)
Lo userai per diventare quello che hai sempre saputo
(Diventa ciò che hai sempre saputo)

“Istruzioni dell’anima” Il Libro di Crescenza Caradonna

In CantaPoeti, Libri, Musica leggera, Video on 3 febbraio 2013 at 19:50

“Istruzioni dell’anima”

SU:

Amazon

VERSIONE SCARICABILE SU:

Istruzioni dell'anima eBook: Crescenza Caradonna: Amazon.it: Kindle Store

RELATED ARTICLES

Ad esempio a me piace il sud!

Istruzioni dell’Anima
Di Crescenza Caradonna

Il nuovo libro di poesie che l’autrice scrive attraversando l’anima©

SAM_3462

SEI OTTAVI – Rino Gaetano

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 3 febbraio 2013 at 19:30

 

ALCUNI VERSI 

Passava la notte
passavano le ore

la camera fredda
si scaldava d’amore

la luce discreta spiava
e le ombre inventava

mentre sul mare
una luna danzava

chi mi dirà buona notte
stanotte il mio Dio
la luna le stelle o forse io

88x31

 

In Senza categoria on 3 febbraio 2013 at 18:57

Crescenza Caradonna >Cronaca<

Berlusconiafferma:
“Rimborsi di 4 miliardi ai cittadini.
In 5 anni elimineremo anche l’Irap”
Bersani attacca: ”E’ demagogia”

MILANO

…..ma il CIELO È SEMPRE PIÙ BLU!

 

sam_2657 (1)

View original post

Eventing Italy

Il sito del Completo in Italia

I LIBRI DI CRESCENZA CARADONNA

In un buon libro <br>la cosa migliore è tra le righe.

Crisi Mag

Dove c'è la crisi c'è un principio di Rivoluzione

PUGLIA D'AMARE NEWS

Quotidiano diretto da Crescenza Caradonna

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: