Crescenza Caradonna (Cresy)

Guardo il mare di Crescenza Caradonna

In Senza categoria on 11 novembre 2014 at 08:16

 

Guardo il mare

È tardi ma guardo il mare
verso ponente si leva un canto d’amore
pieno di sogni e di polvere di stelle

è tardi ma guardo il mare 
vedo l’orizzonte luccicare tra le nuvole amaranto
saccheggio la natura nutro l’anima
volteggio in un ballo di  un  cuore pulsante di vita

guardo il mare tutto il mare
che ha inondato le parole mutate in me in uno spezzato naufrago  abbraccio@

diCrescenza Caradonna
inedita@2014





Annunci
  1. L’ha ribloggato su My little poetry di Crescenza Caradonnae ha commentato:

    BUONA GIORNATA IN POESIA!

    Mi piace

Commenta con rispetto... GRAZIE...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

ITALIANI IN GUERRA

Le guerre degli italiani dal risorgimento ai giorni nostri

massimogelmini.it

Come è concepibile una società che non sia una relazione di persone? Questa implica una società che non avrebbe l'individuo come sua unità. Ma in una società del genere, come può essere possibile la vita economica se nè la cooperazione nè lo scambio - entrambe relazioni personali tra individui - possono avere spazio in essa? (Karl Polanyi)

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

Carolina & Andrea

L'inizio del nostro viaggio...

Irresistibili

almeno per me

International Chamber Music Festival

LAGO DI GARDA | CULTURA IN MUSICA LIMES

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: