Crescenza Caradonna (Cresy)

Archive for giugno 2016|Monthly archive page

Premio Nazionale di Letteratura e Teatro N.Martucci -Città di Valenzano XIV ed.(Bari)

In Senza categoria on 28 giugno 2016 at 05:50

Riflessi di donna: la creatura -Foto/Poesia

In Senza categoria on 27 giugno 2016 at 11:48

My little poetry by Cresy Crescenza

Foto di Antonio Tevere

Riflessi di donna: la creatura

Flutti nell’azzurro
creatura immaginaria della mente d’un pittore
così eterea.
sfiori il cielo
….
 pennellate sensuali
 di tenui pastelli colorati
…..
rosee le tue guance
timide annunciano l’amore
nascosto dietro un flebile sorriso
…..
evanescente creatura
amata ma mai posseduta
se non solo da sguardi indagatori
che ne ammirano la beltà
…..
flutti nell’azzurro
creatura dal silenzio sperduto
traccia d’un cuore che mai svanirà
….
al di là,
più in là,
e più oltre andrà.
di Crescenza Caradonna
Copyright ©2011 Inedita

View original post

‘Azzurra è l’Italia: Il bel paese’- di CRESCENZA CARADONNA

In Attualità e Cronaca, Fotografia, Graphic design by AracCresy, Pensieri on 22 giugno 2016 at 07:20

progetto-senza-titolo47

‘Azzurra è l’Italia: Il bel paese’

Oggi come nei prossimi appuntamenti sportivi , una nazione unita dai colori verdi, bianchi e rossi, come non mai, tifa tutta coesa per la vittoria di un match sportivo calcistico dietro ad un pallone che rotea come vuole, dove vuole e per chi vuole: sembra la metafora della nostra gloriosa Italia sempre a rincorrere un obiettivo del quale sa benissimo  che è bandiera svolazzante al vento dei potenti del momento e come la palla va dove lei vuole andare, senza se senza ma.

Comunque l’Italia è l’Italia un paese forte che ha sempre saputo risorgere dalle sue ceneri anche quando era lì per cadere nel baratro, la mia Italia è l’ambita meta dei turisti che la guardano poeticamente nella convinzione che ci sia un qualcosa di diverso dal resto del mondo, e vi assicuro che è proprio così: noi italiani anche nelle nostre labili ed insicure incertezze abbiamo quel pizzico di quid che incanta tutti e che ci fa alzare ogni giorno con il sorriso sulle labbra anche se sai benissimo che il domani è nella bolla pronto, chissà in qual momento, a scoppiare per cambiare la sorte del mio bel paese per vederne la crescita in campo internazionale, ma ancor oggi mi chiedo se mai quel tempo arriverà se mai anche io porrò la mia bella bandiera italiana luccicante al sole del mediterraneo, lì in vetta ai miei sogni calpestati da faccendieri senza scrupoli ed amor di patria.@

Crescenza Caradonna

La tenacia aiuta gli audaci!

Cresy

241 persone raggiunte


#cresypensiero #Italia
— con CresyCrescenza Caradonna


‪#‎italia‬ ‪#‎cresypensiero‬ ‪#‎fb‬ ‪#‎azzurri‬

L’Italia sta in piedi perché non sa da che parte cadere.
(Roberto Gervaso)


L’Italia sta in piedi perché le donne sanno palleggiare!
( CresyCrescenza Caradonna)
http://wp.me/s2OKaw-italia

112 persone raggiunte

Il lavoro è un diritto

In Attualità e Cronaca on 17 giugno 2016 at 08:13
 <Il lavoro è un diritto>
Il quarto stato

Sovente ci si ritrova a riflettere sul lavoro in Italia, questo sconosciuto, come di qualcosa d’astratto ma in realtà il lavoro sommerso è purtroppo tra noi, senza di esso tutti andrebbero sotto i ponti a sbarcare il lunario.

 Il 1 maggio si celebrano i lavoratori coloro i quali son definiti tali ma il concetto di lavoratore ha un significato intrinseco più profondo che andrebbe visionato ai raggi x in quanto il suo concetto nel mondo delle nuove tecnologie ha assunto tutt’altro significato, e mi riferisco a coloro i quali sono il perno del nucleo società senza aver voce sociale ma che rappresentano la risorsa del nostro paese Italia.

‘Il quarto stato’ un dipinto  del pittore italiano  Giuseppe Pellizza da Volpedo realizzato nel 1901, che ho avuto l’onore di visionare di persona presso il Museo del Novecento di Milano, rappresenta una manifestazione di protesta di un gruppo di operai-e  impressionato dall’artista su questa magnifica tela su olio dalle dimensioni di 293×545 cm, è il simbolo del mondo operaio che si ribella al potere del tempo ma è così attuale che ancora oggi tra i cortei operai, ritrovo le stesse espressioni di sconforto impresse sulla tela-simbolo del ‘900; una considerazione che mi colpì quando visionai l’opera fu la determinazione della donna – madre – operaia che con il suo piccolo bambino attaccato al ventre, gesticola in prima linea con il braccio sinistro libero in un atto di decisa determinazione nell’affiancare il gruppo di operai.

Il 1 maggio sia sì un giorno di festa che tutti auspichiamo ma anche di ricordi verso coloro i quali sono morti nell’adempimento di un diritto chiamato lavoro nella speranza che il futuro porti più sicurezza  e posti di lavoro per tutti.

Mostra:Mare Nostrum -Mola_ Bari_

In Senza categoria on 15 giugno 2016 at 15:42

Come la formica

In Favole, Riflessioni e Poesie on 9 giugno 2016 at 16:28

Come la formica

 

La cicala e la formica


C’era una volta un’allegra cicala che continuava a cantare all’ombra di un albero.
Una formica invece faticava sotto il sole caldo dell’estate, trasportando chicchi di grano.
Tra una pausa e l’altra del suo canto la cicala si rivolgeva alla formica:
“Perché non smetti di lavorare: potresti cantare insieme a me!”
La formica instancabile rispondeva:
“Non posso! Sto accumulando le provviste per l’inverno, quando farà freddo e non ci sarà niente da mangiare !”
“L’estate è ancora lunga e c’è tempo per fare provviste. Con questo caldo è impossibile lavorare!”
La cicala continuò a cantare per tutta l’estate finché arrivò l’autunno e poi l’inverno.
Venne la neve e la cicala si ritrovò infreddolita e senza più nulla da mangiare.
Una notte bussò alla porticina della formica:
“Apri, apri, sto morendo di fame, dammi qualcosa da mangiare!” gridò, affondando nella neve.
La porticina si aprì e la formica si affacciò:
“Ti riconosco, tu sei la cicala, che cos’hai fatto durante l’estate mentre io lavoravo?”. “Cantavo…”
La formica chiuse la porta: “Hai cantato? Bene, adesso balla!”



 

Luce di donna ~poesia di Cresy Caradonna

In Senza categoria on 8 giugno 2016 at 06:32

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

“Luce di donna” Sovranamente bella ti rispecchi nelle scarlatte aurore donna di luce ed ombre sei come un frastuono di freschezza ti disciogli in lacrime d’amore tu luce tu ombra …

Sorgente: Luce di donna ~poesia di Cresy Caradonna

View original post

‘La mia storia’ di Crescenza Caradonna ( detta Cresy )

In Senza categoria on 1 giugno 2016 at 06:33

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

Bari, 4 Luglio 2013  “La mia storia” Quando si parla di destino come  piccoli frammenti di vita che nel tempo vanno a comporre qualcosa di grande che neppure tu sai spiegarti, quando ne…

Sorgente: ‘La mia storia’ di Crescenza Caradonna ( detta Cresy )

View original post

Giugno ben arrivato-by CresyCaradonna

In Senza categoria on 1 giugno 2016 at 06:12

CRESCENZA CARADONNA'S BLOG

Giugno ben arrivato

by Cresy

Calendario di Giugno_June

“L’acqua di giugno rovina tutto”

#giugno#calendario#proverbi

🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒



1 Giugno
Santa Crescenza

“Finché giugno non è all’otto,

non ti togliere il cappotto”

#giugno#crescenzacaradonna#onomastico#proverbi

🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒🌞🍒

http://wp.me/p137Y2-4ZQ

♥di Crescenza Caradonna♥

View original post

Eventing Italy

Il sito del Completo in Italia

I LIBRI DI CRESCENZA CARADONNA

In un buon libro <br>la cosa migliore è tra le righe.

Crisi Mag

Dove c'è la crisi c'è un principio di Rivoluzione

PUGLIA D'AMARE NEWS

Quotidiano diretto da Crescenza Caradonna

Parole in Processione

nevrotiche e appassionate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: