Crescenza Caradonna (Cresy)

Come la formica

In Favole, Riflessioni e Poesie on 9 giugno 2016 at 16:28

Come la formica

 

La cicala e la formica


C’era una volta un’allegra cicala che continuava a cantare all’ombra di un albero.
Una formica invece faticava sotto il sole caldo dell’estate, trasportando chicchi di grano.
Tra una pausa e l’altra del suo canto la cicala si rivolgeva alla formica:
“Perché non smetti di lavorare: potresti cantare insieme a me!”
La formica instancabile rispondeva:
“Non posso! Sto accumulando le provviste per l’inverno, quando farà freddo e non ci sarà niente da mangiare !”
“L’estate è ancora lunga e c’è tempo per fare provviste. Con questo caldo è impossibile lavorare!”
La cicala continuò a cantare per tutta l’estate finché arrivò l’autunno e poi l’inverno.
Venne la neve e la cicala si ritrovò infreddolita e senza più nulla da mangiare.
Una notte bussò alla porticina della formica:
“Apri, apri, sto morendo di fame, dammi qualcosa da mangiare!” gridò, affondando nella neve.
La porticina si aprì e la formica si affacciò:
“Ti riconosco, tu sei la cicala, che cos’hai fatto durante l’estate mentre io lavoravo?”. “Cantavo…”
La formica chiuse la porta: “Hai cantato? Bene, adesso balla!”



 

Commenta con rispetto... GRAZIE...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

CRIpTyCA

Blog di teatro e cinema a cura di Chiara Bencivenga

Cultura Mainstream

"Tendenze e Novita dai media overground!"

2AGT

Passion for Games and Movies

ASLdV

associazione sportiva Leonardo da Vinci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: