Crescenza Caradonna (Cresy)

Archive for the ‘Musica leggera’ Category

Emma Marrone

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 26 marzo 2013 at 18:23

tt10392708fltt.gif

Amami

La notte porta via il dolore
mi accompagna questa musica
mi muovo col tuo odore
bello come chi non se lo immagina
aspetta qui e lasciami fare
spegni ad una ad una anche le stelle
al buio sotto voce si dicono le cose più profonde
ed io mi sento bella come non mai
come questo sole che ci illumina

Amami come la terra, la pioggia, l’estate
amami come se fossi la luce di un faro nel mare
amami senza un domani senza farsi del male
ma adesso amami dopo di noi c’è solo il vento
e porta via l’amore

Cancello con i tuoi occhi le mie fragilità
rivivo nei tuoi sensi le voglie e la paura
l’istinto di chi poi non se lo immagina
la bellezza di chi ride e volta pagina
e conservo ad una ad una anche le stelle
le tengo fra le mani le conto sulla pelle
e bocca contro bocca e sono l’unica
sotto questo cielo che ci illumina

Amami come la terra, la pioggia, l’estate
amami come se fossi la luce di un faro nel mare
amami senza un domani senza farsi del male
ma adesso amami dopo di noi c’è solo il vento
e porta via l’amore

E tutto quello che resta
sono sogni incollati fino a dentro le ossa
e abbiamo appeso le ali
viaggiamo dentro ai ricordi e poi restiamo da soli
ma amami e dammi le mani le mani le mani le mani
amami
amami senza un domani senza farsi del male
ma adesso amami dopo di noi c’è solo il vento
che porta via l’amoreUno Notizie.it

IL NUOVO DISCO

Schiena

1. Amami
2. La mia felicità
3. Dimentico tutto
4. Ma che vita fai
5. Trattengo il fiato
6. 1 2 3
7. In ogni angolo di me
8. L’amore non mi basta
9. Se rinasci
10. Chimera
11.Schiena

emma marrone-schiena-cover.jpg

Annunci

The Beatles

In Musica leggera, Video on 18 marzo 2013 at 14:44

Museo Beatles.2

Museo Beatles

The Beatles

 Live

English: Paul McCartney, George Harrison and J...

English: Paul McCartney, George Harrison and John Lennon during a Beatles performance for Dutch television Nederlands: Paul McCartney, George Harrison and John Lennon tijdens een Beatlesoptreden voor de Nederlandse televisie. Hrvatski: Paul McCartney, George Harrison i John Lennon tijekom Beatles performansa za nizozemsku televiziju.

English: Photograph of The Beatles as they arr...

English: Photograph of The Beatles as they arrive in New York City in 1964 Français : Photographie de The Beatles, lors de leur arrivée à New York City en 1964 Italiano: Fotografia dei Beatles al loro arrivo a New York City nel 1964

Don't Let Me Down (The Beatles song)

Don’t Let Me Down (The Beatles song)

English: Screenshot of The Beatles from the U....

English: Screenshot of The Beatles from the U.S. trailer for the film Help!

Riccardo Cocciante: Poesia

In CantaPoeti, Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 15 marzo 2013 at 16:40

Poesia

Io e Lei

( La poesia)

di Cresy Crescenza Caradonna

Io e Lei

da Cresy Crescenza Caradonna  16 maggio 2011

La finestra è chiusa

un filo di luce filtra

ha un colore diverso

..

incrocio i pensieri con le parole

la mia mano sottile

si anima fino a farmi male

..

parla una poesia

come un chiacchiericcio incessante

un dolce sentire sottolineato dai miei liberi mondi

su quei candidi fogli bianchi

…..

io e lei

mi afferra appassionata

scivola mollemente sui miei pensieri

avvolta dal suo manto

vociare incessante

della mia seconda pelle.

Cresy Crescenza Caradonna

Tutti i Diritti Riservati

Inedita copyright2011

” Dolce Papa ”
Pubblicata sull’ Antologia
” Se sbaglio mi corrigerete ” Edizione Ursini
 

Fabri Fibra

In Musica leggera, Video on 10 marzo 2013 at 19:50

Guerra e pace

Guerra e pace (Felice Berardinone)

GUERRA E PACE

‹Guerra ›

diCresy Crescenza Caradonna

SU:

Cresy Caradonna’s Blog Scrittrice

http://cresycaradonna.wordpress.com/2010/09/11/guerra/

classifiche

GRAZIE!♥

Noemi

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 10 marzo 2013 at 18:50

 

In un giorno qualunque

In un giorno qualunque 
a Milano io e te 
il rumore della pioggia 
ci faceva stringere 
In un giorno qualunque 
me l’avevi promesso 
io ci avevo creduto 
e ci credo anche adesso

Era un giorno qualunque 
era un giorno diverso 
quando ti ho conosciuto davvero 
quando forse ti ho perso

E all’improvviso sento 
che il cuore mio si è spento 
mi chiedo come hai fatto 
ad inventarti tutti 
All’improvviso piangerò, 
finché sei qui non lo farò 
non sarò il tuo tormento 
mi tengo ciò che sento

In un giorno qualunque 
credevo mi amassi 
io cammino da sola 
tu ritorni sui tuoi passi 
Dentro un giorno qualunque 
dentro un giorno importante 
la tua parte migliore 
l’hai perduta per sempre

E all’improvviso sento 
che il cuore mio si è spento 
mi chiedo come hai fatto 
ad inventarti tutto 
All’improvviso piangerò, 
finché sei qui non lo farò 
non sarò il tuo tormento 
mi tengo ciò che sento

Cambiando convinzioni 
ritorno alle abitudini 
di ieri, di sempre, per sempre 
Cambiando convinzioni 
ritorno alle abitudini 
di ieri, di sempre, per sempre

E all’improvviso sento 
che il cuore mio si è spento 
mi chiedo come hai fatto 
ad inventarti tutto 
All’improvviso piangerò, 
finché sei qui non lo farò 
non sarò il tuo tormento 
mi tengo ciò che sento

In un giorno qualunque 
a Milano io e te 
il rumore della pioggia 
ci faceva stringere

Cresy@

Cresy@

«L’amore è una cosa semplice» di Tiziano Ferro

In CantaPoeti, Musica leggera on 7 marzo 2013 at 16:45

Il  video di Tiziano Ferro girato a Bari

«L’amore è una cosa semplice»

Ho un segreto 

Ognuno nè ha sempre uno dentro

 Ognuno lo ha scelto o l’ha spento

 Ognuno volendo e soffrendo  

 

I have a segret

Everyone has always one of them inside

Everyone has chosen it and put it out

Everyone wanting and suffering

di

Cresy Crescenza Caradonna
 
Bari
Cresy@
 

GRAZIE
😉

siti

Alessandra Amoruso: Stella incantevole

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 5 marzo 2013 at 18:09

Il cammino di una stellaby Cresy@

Il cammino di una stella
by Cresy@

Stella incantevole

Se puoi ora parlami
Coi tuoi occhi lucidi
Io chiedo te
Vai via in un attimo
La mia vita è in bilico
Ma io chiedo te
Stella incantevole
Brilla perla tra le lacrime
Torna.

E sei male liquido
che fa un dolce livido
Ma io chiedo te
Stella incantevole
Brilla rugiada tra le orbite
Torna che mi manchi e mi sembra impossibile
Stella.

Stella incantevole
Brilla perla tra le lacrime
Torna che mi manchi e mi sembra impossibile
Stella torna qui da me
Vivi che io muoio insieme a te
Stella.

Se puoi ora ascoltami
Coi miei occhi lucidi.
Io prego Te.

Il cammino di una stella

diCresy Crescenza Caradonna


SU:

Cresy Caradonna’s Blog Scrittrice

http://cresycaradonna.wordpress.com/2011/12/02/il-cammino-di-una-stella/

Cigno nero

In Musica leggera, Video on 5 marzo 2013 at 08:52

 

Cigno nero

Fedez –  Francesca Michielin

Il tuo cuore batte a tempo
ritmo nuovo mai sentito
e da quel poco che lo ascolto
è già il mio pezzo preferito
mangio merda da vent’anni
ma non perdo l’appetito
e poi mi fanno pure fare
la scarpetta con il dito
labbra al gusto di fumo
mischiate col Pampero
rende la testa pesante
ma il cuore più leggero
e tu sei il cigno nero
stanco di seguire il branco
il cuore grande quanto il sole
ma freddo come il marmo
né giovani nè grandi
nel cuore piove grandine
stasera niente alcol
voglio bere le mie lacrime
una crepa sopra il petto
che diventa una voragine
al quale non puoi fare
le iniezioni di collagene
io sono senza scrupoli
e tu sei senza carattere
togliamoci i vestiti
ma teniamoci le maschere
se mi fissi bene
non vedrai i miei occhi sbattere
chi sogna ad occhi aperti
perde l’uso delle palpebre

La lacrima che brucia
il vento la consuma
il nero che mi sporca
tanto poi si lava
e tutto ciò che ho perso
io lo perdo ancora
mi tengo dentro il vuoto
che di te mi resta

E a cosa servirebbe
dirci che ci siamo amati
tanto quando esce il disco
ci saremo già lasciati
godiamoci il momento
perché prima o poi finisce
l’amore spesso prende
ma poi non restituisce
io sto ancora aspettando il cuore
che gli ho dato in prestito
se la vita insegna
io sono un alunno pessimo
è come se facessimo una gara
è un inizio lungo
ma alla fine non è poi così lontana
già, sei bella e dannata
la metà mancata di una mela avvelenata
e io cerco il sollievo in una dose di veleno
come chi è stato allattato
da chi ha le serpi in seno
con la consapevolezza
che non c’è certezza
vieni stammi vicina,
sì ma a distanza d’insicurezza
io ti ho dato un dito
invece tu mi hai preso il cuore
e sono sempre stato incline
agli sbalzi d’amore
La lacrima che brucia
il vento la consuma
il nero che mi sporca
tanto poi si lava
e tutto ciò che ho perso
io lo perdo ancora
mi tengo dentro il vuoto
che di te mi resta

E il tuo nome è stato scritto a matita
per poterti cancellare una volta finita
tra me e te sai
sei l’errore più bello della mia vita
il tuo nome è stato scritto a matita
per poterti cancellare una volta finita
tra me e te sai
sei l’errore più bello della mia vita

La lacrima che brucia
il vento la consuma
il nero che mi sporca
tanto poi si lava
e tutto ciò che ho perso
io lo perdo ancora
mi tengo dentro il vuoto
che di te mi resta.

 

 

diCresy Crescenza Caradonna

«Mama Afrika oggi avrebbe compiuto 81 anni»

In Musica leggera, Video on 4 marzo 2013 at 11:35

81° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA

81° anniversario della nascita di Miriam Makeba

«Mama Afrika oggi avrebbe compiuto 81 anni»
E' morta nel 2008 a Castel Volturno
La grande cantante sudafricana e' morta nella
notte fra il 9 e il 10 novembre 2008 per un
attacco cardiaco a Castel Volturno.
Poche ore prima aveva partecipato con Roberto
Saviano a un concerto contro la camorra, che
pochi mesi prima aveva ucciso sei immigrati africani.
 

 

 La cantante  attivista per i diritti civili.

Makeba nasce a Johannesburg il 4 marzo 1932. Nel 1960, il governo sudafricano cancellato il suo passaporto per impedirle di tornare alla sua casa dai suoi viaggi all’estero. Tornò dopo la liberazione di Nelson Mandela nel 1990.

Inizialmente ha cantato jazz, ma in seguito divenne un esponente di quello che divenne noto come “world music”. Si è esibita con artisti come Harry Belafonte, Paul Simon e Hugh Masekela, il suo primo marito. Tra gli altri mariti Stokely Carmichael, uno dei leader del movimento americano delle Pantere Nere.

Nel 1962, si è esibita alla festa di compleanno del presidente John F. Kennedy.

Makeba morì in Italia nel 2008 durante una performance di Roberto Saviano, l’autore di Sodoma e Gomorra, che vive in clandestinità dopo aver scritto in merito alle attività della mafia napoletana, la Camorra.

Cresy
Cresy

Miriam Makeba
Pata Pata
Tribute to Miriam Makeba

Tribute to Miriam Makeba (Photo credit: jankie)

Lei

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 24 febbraio 2013 at 17:22
Charles Aznavour

Charles Aznavour

LEI

Lei può esere il viso che non posso dimenticare
La scia di piacere o di rimpianto
Può essere il mio tesoro o il prezzo da pagare
Lei può essere la musica cantata d’estate
Può essere il freddo portato dall’autunno
Può essere centinaia di cose differenti
Come il misurare del tempo di un giorno

Lei può essere la bella o la bestia
Può essere la fame o l’abbondanza
Può cambiare ogni giorno nel paradiso o nell’inferno
Lei può essere lo specchio dei miei sogni
Il sorriso riflesso in un torrente
Le può non essere quello che sembra essere dentro al suo guscio

Lei che sembra sempre felice fra la gente
I suoi occhi possono essere cosi lucidi e cosi fieri
Nessuno ha il permesso di vederli quando piangono
Lei può essere l’amore che è troppo sperare che duri
Forse viene da me dall’ombra del passato
Ma la voglio ricordare fino al giorno in cui morirò

Lei può essere la ragione per la quale sopravvivo
Il motivo e il fine della mia vita
Quella di cui voglio prendermi cura durante gli anni difficili
Io, voglio prendere il suo sorriso e le sue lacrime
E farne miei souvenirs
Dove lei va io voglio esserci
Il significato della mia vita è lei
Lei

 

 

Formula 3 / Lucio Battisti : Eppur mi son scordato di te

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 23 febbraio 2013 at 22:06
Images (Lucio Battisti album)

Images (Lucio Battisti album) 

EPPUR MI SON SCORDATO DI TE

Eppur mi son scordato di te
come ho fatto non so.
Una ragione vera non c’è lei era bella però.
Un tuffo dove l’acqua è più blu niente di più.

Ma che disperazione
nasce da una distrazione
era un gioco non era un fuoco.

Non piangere salame dai capelli verde rame
è solo un gioco e non un fuoco
lo sai che t’amo io ti amo veramente.

Eppur mi son scordato di te non le ho detto di no
ti ho fatto pianger tanto perchè
io sono un bruto lo so.
Un tuffo dove l’acqua è più blu niente di più
ma che disperazione…ecc

(solo voce)

Che disperazione nasce da una distrazione
nasce da una distrazione
che disperazione nasce da una distrazione
nasce da una distrazione
che disperazione nasce da una distrazione
nasce da una distrazione
che disperazione.

Un tuffo dove l’acqua è più blu..

Lucio Battisti

Lucio Battisti  Crescenza Caradonna

Crescenza Caradonna

200 Likes

In CantaPoeti, Musica Classica, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Senza categoria, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 23 febbraio 2013 at 14:48

200 Likes!

Congratulations on getting 200 total likes on:

Musica by Cresy

Your current tally is 209

G R A Z I E !By

 

♥ Domenico Modugno♥

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 22 febbraio 2013 at 15:58

♥DOMENICO MODUGNO

NEL BLU DIPINTO DI BLU

Penso che un sogno così
non ritorni mai più,
mi dipingevo le mani
e la faccia di blu,
poi d’improvviso venivo
dal vento rapito,
e incominciavo a volare
nel cielo infinito.

Volare oh oh
cantare oh oh oh,
nel blu dipinto di blu,
felice di stare lassù,
e volavo volavo
felice più in alto del sole
ed ancora più sù,
mentre il mondo
pian piano spariva laggiù,
una musica dolce suonava
soltanto per me.

Volare oh oh
cantare oh oh oh
nel blu dipinto di blu
felice di stare lassù.

Ma tutti i sogni
nell’alba svaniscon perchè,
quando tramonta la luna
li porta con se,
ma io continuo a sognare
negl’occhi tuoi belli,
che sono blu come un cielo
trapunto di stelle.

Volare oh oh
cantare oh oh oh,
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù,
e continuo a volare felice
più in alto del sole
ed ancora più su,
mentre il mondo
pian piano scompare
negl’occhi tuoi blu,
la tua voce è una musica
dolce che suona per me.

Volare oh oh
cantare oh oh oh
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù,
nel blu degl’occhi tuoi blu,
felice di stare qua giù
con te..

articoli correlati:SU:

Cresy Caradonna’s Blog Scrittrice

 RUMORE DELLE PAROLE


http://cresycaradonna.wordpress.com/2010/09/12/delfini/
http://cresycaradonna.wordpress.com/2013/01/11/delfini2

Crescenza Caradonna

Copyrigth@2013Cresy

Quota 100

In CantaPoeti, Musica Classica, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Senza categoria, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 21 febbraio 2013 at 16:40

Congratulazioni per aver ottenuto 100 calibro totali in:

Musica da Cresy

 

 

G R A Z I E

Adriano Celentano: Se non voti ti fai del male

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 20 febbraio 2013 at 19:27




Adriano Celentano canta la nuova canzone
Se non voti ti fai del male
 
 se non voti non cambia niente

diCresy Crescenza Caradonna


SU:
BLOG DI CRONACA

http://rosadineradicronaca.wordpress.com/

Malika Ayane

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 20 febbraio 2013 at 16:18

Niente

Cos’ho?
Ho dei tagli sul viso
Si, ma io cos’ho?
che se sanguino rido
mi sciolgo un pò
tanto non sento niente

Io cos’ho?
sembra aver già deciso
ma proprio non so
mescolarmi al sorriso
di chi più non ho
tanto non sento niente

Parlo con te
sempre
anche se tu sei assente
quelli non dicono niente
solo un silenzio assordante
muoio con te sempre
vivo di te tra la gente

quelli che parlano, parlano, parlano ancora

E non resta più niente
proprio niente
del cielo che abbiamo perso
rubandoci i pezzi più neri
più neri del nero
e ora più niente
c’è una stella cadente
ma era l’ultima già
e schiantandosi precipita sulla mia pelle
lasciando un pozzo infinito
dove tutto è finito
per sempre finito
nel fondo più fondo
della libertà

Che farò
se questi tagli sul viso
ancora io ce li ho
e di rosso vestita
negli occhi sarò
e ancora tu niente

Io non ho, non ho, non ho…
l’ obbedienza di chi è sparito
già da un pò
se dipingi un paradiso
io lo distruggerò
così tanto per niente

Parto da te sempre
per tornare a essere niente
finisco a te sempre
analizzando la gente
e non ha più senso quel niente
quel che rimane ancora niente
e quelli che parlano, parlano e ancora
e poi parlano

E non resta più niente
proprio niente
del senso che abbiamo perso
nei gesti di un altro
che non fa più testo
e intanto ci uccide
e non lascia resto

E non resta più niente
nient’altro che niente
e il tetto lo abbiamo perso
e ormai piove a dirotto
su mobili e teste
allagando speranze
che affogano lente
nuotando nel niente
nuotando nel niente
io nuoto nel niente
tu nuoti nel niente
della libertà.

‘Ciao amore’ di Luigi Tenco a cura di Cresy Crescenza Caradonna

In Musica leggera on 17 febbraio 2013 at 18:32

Ciao Amore

La solita strada, bianca come il sale 
il grano da crescere, i campi da arare.

Guardare ogni giorno 
se piove o c’e’ il sole, 
per saper se domani 
si vive o si muore 
e un bel giorno dire basta e andare via.

Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao.

Andare via lontano 
a cercare un altro mondo 
dire addio al cortile, 
andarsene sognando.

E poi mille strade grigie come il fumo 
in un mondo di luci sentirsi nessuno. 
Saltare cent’anni in un giorno solo, 
dai carri dei campi 
agli aerei nel cielo.
E non capirci niente e aver voglia di tornare da te.

Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Non saper fare niente in un mondo che sa tutto 
e non avere un soldo nemmeno per tornare.

Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao. 
Ciao amore, 
ciao amore, ciao amore ciao.

Luigi Tenco
1967

Un poeta.

Cresy Crescenza

Antonio Maggio: Il vincitore di Sanremo Giovani 2013

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 16 febbraio 2013 at 15:27

Sanremo 2013Di Crescenza Caradonna

Sanremo 2013
Di Crescenza Caradonna

 

Antonio Maggio:

Il vincitore di Sanremo Giovani 2013

Antonio Maggio

Mi piacerebbe sapere

“L’influenza fa
cambiare le mie fantasie
le modifica e poi le rimodella
non sono stato mai
capace di decidere
cosa meglio sia
e cosa definire male
mi servirebbe sapere
se l’altra notte
quando hai detto che sei stata tanto bene
eri sincera
oppure hai avuto una parentesi
di un’ora pure scarsa
e non mi va di privarmi
della calma
e farmi male
e farmi male
e farmi male
tanto male
e farmi male
e farmi male
e farmi male
tanto male
mi servirebbe sapere
la strategia
per aggirare tutte quante le barriere
e la strada giusta per giustificare
il male e allievare il dispiacere
mi servirebbe saperlo quanto prima.
e farmi male
e farmi male
e farmi male
tanto male
tanto male
e farmi male.”

La musica napoletana Maria Verso Massimo

In Musica leggera, Video on 15 febbraio 2013 at 15:56

LA BELLA MUSICA NAPOLETANA

Maria Nazionale

Perdere l’amore
La canzone di Massimo Ranieri che stasera canterà Maria nella quarta serata sanremese

Perdere l’amore
quando si fa sera
quando tra i capelli
un po’ di argento li colora
rischi di impazzire
può scoppiarti il cuore
perdere una donna
e avere voglia di morire


Lasciami gridare
rinnegare il cielo
prendere a sassate tutti i sogni
ancora in volo


Li farò cadere ad uno ad uno
spezzerò le ali del destino
e ti avrò vicino

siti
VOTA GRAZIE 😉

La Principessa del Festival di Sanremo

In Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 15 febbraio 2013 at 15:45

luciana-littizzetto-comicaLucina Littizzetto:

La Principessa del Festival di Sanremo 2013

 

Apparente normalità

    Apparente normalità

Apparente velo 
copre trasparente quel viso

apparente trasparenza quotidiana
una donna piange nel silenzio

dilaniata è l’anima
strizzata nel rosso cuore morente

è andata via
nell’indifferenza di sassi  umani
dell’apparente normalità

brucia un freddo dolore
in un gelo d’amore.
Crescenza Caradonna@

 

 

ARTICOLO CORRELATO SU:
http://rosadineradicronaca.wordpress.com/2013/02/15/la-principessa-del-festival-di-
sanremo-2013/

Terza Serata Sanremese

In Musica leggera on 14 febbraio 2013 at 18:23

Sanremo 2013Di Crescenza Caradonna

Sanremo 2013
Di Crescenza Caradonna

Terza Serata Sanremese

14 big

I BIG

Simona Molinari e Peter Cincotti:
La felicità

Marco Mengoni:
 L’essenziale

Elio e le Storie Tese:
La canzone mononota

Malika Ayane:
E se poi

Marta sui tubi:
 Vorrei

 Chiara Galiazzo:
Il futuro che sarà

 Max Gazzè:
 Sotto casa

Annalisa:
Scintille

Maria Nazionale :
È colpa mia

 Simone Cristicchi:
La prima volta (che sono morto)

Modà :
Se si potesse non morire

 Daniele Silvestri:
 A bocca chiusa

 Almamegretta:
Mamma non lo sa

 Raphael Gualazzi :
Sai (ci basta un sogno)

 

OSPITI 

 Albano Carrisi

Roberto Baggio

Antony & The Johnsons

Leonora Armellini 

 Laura Chiatti  

I GIOVANI IN GARA   

Andrea Nardinocchi
Storia impossibile

 Antonio Maggio
Mi servirebbe sapere

Ilaria Porceddu
In equilibrio

 Paolo Simoni
Le parole    

Simone Cristicchi

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 14 febbraio 2013 at 17:48

Mi manchi

Mi manchi
come manca il mare a un’isola
come ad un bottone l’asola
come un mese a un calendario
e a un teatro il suo sipario
a una suora il suo rosario
come le ali a un aereoplano
l’altalena ad un bambino
la sua patria a un emigrato

Mi manchi
come l’ago ad un pagliaio
allo Yeti il suo ghiacciaio
come il vento agli aquiloni
come il cacio ai maccheroni
e la penna ad un notaio
come manca un pesce all’amo
come a volte manca il fiato
e a me dirti che ti amo

Lo nasconderò
questo nostro amore
perchè tu non lo veda
perchè tu non ci creda
quando ti dirò che ti amo ancora
e che mi manchi…

Mi manchi
come le radici a un albero
come il campo ad un trattore
come al lampo manca il tuono
e al peccato il suo perdono
al mercato il suo frastuono
al ciclista la discesa
a un altare la sua chiesa
ed a Dio la mia preghiera

Lo nasconderò
questo grande amore
perchè il mondo non veda
perchè tu non ci creda
quando ti dirò che ti amo ancora
…che ti amo ancora…
e che mi manchi…
…quando ti dirò che ti amo ancora
e che mi manchi…

Mi manchi
come tela ad un pittore
come adesso le parole
come a me manca il tuo amore

 

Simone Cristicchi

Simone Cristicchi 

Simona Molinari e Peter Cincotti: Sanremo 2013

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 14 febbraio 2013 at 15:13

Il testo di Cresy Crescenza

Dr. Jekyll Mr. Hide

 

Ma tu chi sei?
Tu che questa notte tornerai
E sulla mia bocca giurerai
Voglio restare con te.

Ma tu chi sei?
Tu che al primo sole svanirai
E tra un mese telefonerai
Di nuovo pazzo di me.
Ti ho visto ridere
Di fronte alle disgrazie della gente
Ti ho visto piangere
Durante la cattura di un serpente.
Ma tu chi sei?
Tu probabilmente non lo sai,
Come non sappiamo pure noi
Di essere tutti mezzi matti:
Un poco Dr. Jekyll,
A little Mr. Hide.
Ti ho visto ridere
Davanti a un auto dopo un incidente
Ti ho vista piangere
Precipitevolissimevolmente.
Ma tu chi sei?
Verosimilmente non lo sai
E la stessa sorte tocca a noi
Che siamo tutti mezzi matti:
Un poco Dr. Jekyll,
A little Mr. Hide.
Ti ho visto ridere
Di fronte alle disgrazie della gente
Ti ho vista piangere
Durante la cattura di un serpente.
Ma tu chi sei?

Tu probabilmente non lo sai,
Come non sappiamo pure noi
Di essere tutti mezzi matti:
Un poco Dr. Jekyll,
Un poco Mr. Hide
A little Dr. Jekyll,
A little Mr. Hide.
Un poco Dr. Jekyll,
Un poco Mr. Hide.

Morto il figlio di Franco dei Ricchi e Poveri

In Musica leggera, Video on 13 febbraio 2013 at 14:41

Sanremo 2013

Sanremo 2013

Alessio Gatti, è morto, figlio di 23 anni di Franco Gatti, dei Ricchi e Poveri

Contestazioni a Sanremo

In Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Video on 13 febbraio 2013 at 07:40

DA:
http://www.giornalettismo.com/archives/767271/crozza-fischiato-a-sanremo-video-da-tv/

La libertà è ormai una parola desueta
Cresy

Sanremo 2013 – Festival di Sanremo

In Musica leggera, Video on 11 febbraio 2013 at 17:49

 Conto alla rovescia

Lucio Battisti: Fiori rosa fiori di pesco

In CantaPoeti, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Video on 11 febbraio 2013 at 15:05

 

” Fiori di pesco “

Fiori di pesco
sbocciano nel mio cuore
arde il fuoco della passione.
A chi darò la mia anima?
A chi il mio amore?
A te li darò
apro la finestra nè respiro l’aria
cullata nel valzer mattutino
risuona il mio canto d’amore.
Cresy Crescenza
(Diritti Riservati)Copyright©2011 Inedita
Tutti i diritti riservati

Info ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza il consenso dell’Autore.

***°°°***

Il mio amore è una barca silenziosa

che a colpi di remi trasognati

mi sospinge contro oscuri frangenti

da ” Confronti ”
di Hermann Hesse

Pubblicato da 23:43 

Caparezza – Non siete stato voi

In CantaPoeti, Musica leggera on 4 febbraio 2013 at 21:33

CAPAREZZA

– CONCERTO PRIMO MAGGIO 2011-

NON SIETE STATO VOI

Non siete Stato voi che parlate di libertà
come si parla di una notte brava dentro
i lupanari.
Non siete Stato voi che
trascinate la nazione dentro il buio
ma vi divertite a fare i luminari.
Non
siete Stato voi che siete uomini di
polso forse perché circondati da una
manica di idioti.
Non siete Stato voi
che sventolate il tricolore come in
curva e tanto basta per sentirvi patrioti.
Non
siete Stato voi né il vostro parlamento
di idolatri pronti a tutto per ricevere
un’udienza.
Non siete Stato voi che
comprate voti con la propaganda ma
non ne pagate mai la conseguenza.
Non
siete Stato voi che stringete tra le
dita il rosario dei sondaggi sperando
che vi rinfranchi.
Non siete Stato
voi che risolvete il dramma dei disoccupati
andando nei salotti a fare i saltimbanchi.
Non
siete Stato voi. Non siete Stato, voi.

Non
siete Stato voi, uomini boia con la
divisa che ammazzate di percosse i
detenuti.
Non siete Stato voi con gli
anfibi sulle facce disarmate prese
a calci come sacchi di rifiuti.
Non
siete Stato voi che mandate i vostri
figli al fronte come una carogna da
una iena che la spolpa.
Non siete Stato
voi che rimboccate le bandiere sulle
bare per addormentare ogni senso di
colpa.
Non siete Stato voi maledetti
forcaioli impreparati, sempre in cerca
di un nemico per la lotta.
Non siete
Stato voi che brucereste come streghe
gli immigrati salvo venerare quello
nella grotta.
Non siete Stato voi col
busto del duce sugli scrittoi e la
costituzione sotto i piedi.
Non siete
Stato voi che meritereste d’essere
estripati come la malerba dalle vostre
sedi.
Non siete Stato voi. Non siete
Stato, voi.

Non siete Stato voi che
brindate con il sangue di chi tenta
di far luce sulle vostre vite oscure.
Non
siete Stato voi che vorreste dare voce
a quotidiani di partito muti come sepolture.
Non
siete Stato voi che fate leggi su misura
come un paio di mutande a seconda dei
genitali.
Non siete Stato voi che trattate
chi vi critica come un randagio a cui
tagliare le corde vocali.
Non siete
Stato voi, servi, che avete noleggiato
costumi da sovrani con soldi immeritati,
siete
voi confratelli di una loggia che poggia
sul valore dei privilegiati
come voi
che i mafiosi li chiamate eroi e che
il corrotto lo chiamate pio
e ciascuno
di voi, implicato in ogni sorta di
reato fissa il magistrato e poi giura
su Dio:
“Non sono stato io”.

88x31

Little Mix – Change Your Life –

In Musica leggera, Video on 4 febbraio 2013 at 11:10

 

CHANGE YOUR LIFE – TESTO

[Leigh-Anne]
She captures her reflection then she throws the mirror to the floor
Her image is distorted screaming “Is it worth it anymore?” Nooo

[Jesy]
Are you scared of the things that they might put you through?
Does it make you wanna hide the inner you?

[Jade]
You’re not the only one so let them criticize (Ah ah)
You’re untouchable when you realize, oh oh oh

[Tutte]
Change, change your life, take it all
We gonna stick together know we’ll get through it all
Change, change your life, take it all (yeah, take it all)
You’re gonna use it to become what you’ve always known
(Become what you’ve always known)

[Leigh-Anne]
His body start to flicker like nobody wants to know his name
Just another soul with feelings but nobody there to feel the pain, no no no

[Jasy]
They can rip you, bring you down, down to their size
But they will never get to the heart you hold inside,
Hmmmmmm

[Jade]
You’re not the only one so let them criticize (Ah ah)
You’re untouchable when you realize, oh oh oh

[Tutte]
Change, change your life, take it all (take it all)
We gonna stick together know we’ll get through it all
(I know we get through it all)
Change, change your life, take it all (yeah, take it all)
You’re gonna use it to become what you’ve always known
(Become what you’ve always known)

Change, change your life, take it all
(Change your life and take it all)
Change, change your life, take it all
(Change your life and take it all)

[Leigh-Anne]
You got the right to show the world
Something never seen
We wanna hear you scream it out
You’re not alone

[Perrie]
Oh oh oh, yeah

[Tutte]
Change, change your life, take it all
We gonna stick together know we’ll get through it all
Change, change your life, take it all
(Change you life and take it all)
You’re gonna use it to become what you’ve always known
(Become what you’ve always known)

CHANGE YOUR LIFE – TRADUZIONE

[Leigh-Anne]
Cattura il suo riflesso poi getta lo specchio a terra
La sua immagine è distorta mentre urla “Ne vale più la pena?” Nooo

[Jesy]
Hai paura delle cose in cui potrebbero cacciarti?
Ti fa venir voglia di nascondere ciò che è dentro di te?

[Jade]
Tu non sei l’unica, allora lasciali criticare (Ah ah)
Sei intoccabile quando te ne rendi conto, oh oh oh

[Tutte]
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
Staremo insieme, sappiamo che ce la faremo nonostante tutto
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto (sì, prendi tutto)
Lo userai per diventare quello che hai sempre saputo
(Diventa ciò che hai sempre saputo)

[Leigh-Anne]
Il suo corpo inizia a vacillare come se nessuno volesse conoscere il suo nome
Solo un’altra anima con dei sentimenti, ma nessuno è lì per sentire il dolore, no no no

[Jasy]
Possono farti a pezzi, buttarti giù, farti scendere al loro livello
Ma non potranno mai raggiungere il cuore che hai dentro,
Hmmmmmm

[Jade]
Tu non sei l’unica, allora lasciali criticare (Ah ah)
Sei intoccabile quando te ne rendi conto, oh oh oh

[Tutte]
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto (prendi tutto)
Staremo insieme, sappiamo che ce la faremo nonostante tutto
(So che ce la faremo nonostante tutto)
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto (sì, prendi tutto)
Lo userai per diventare quello che hai sempre saputo
(Diventa ciò che hai sempre saputo)

Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
(Cambia la tua vita e prendi tutto)
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
(Cambia la tua vita e prendi tutto)

[Leigh-Anne]
Hai il diritto di mostrare al mondo
Qualcosa di mai visto
Vogliamo sentirtelo urlare
Non sei sola

[Perrie]
Oh oh oh, yeah

[Tutte]
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
Staremo insieme, sappiamo che ce la faremo nonostante tutto
Cambia, cambia la tua vita, prendi tutto
(Cambia la tua vita e prendi tutto)
Lo userai per diventare quello che hai sempre saputo
(Diventa ciò che hai sempre saputo)

“Istruzioni dell’anima” Il Libro di Crescenza Caradonna

In CantaPoeti, Libri, Musica leggera, Video on 3 febbraio 2013 at 19:50

“Istruzioni dell’anima”

SU:

Amazon

VERSIONE SCARICABILE SU:

Istruzioni dell'anima eBook: Crescenza Caradonna: Amazon.it: Kindle Store

RELATED ARTICLES

Ad esempio a me piace il sud!

Istruzioni dell’Anima
Di Crescenza Caradonna

Il nuovo libro di poesie che l’autrice scrive attraversando l’anima©

SAM_3462

SEI OTTAVI – Rino Gaetano

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 3 febbraio 2013 at 19:30

 

ALCUNI VERSI 

Passava la notte
passavano le ore

la camera fredda
si scaldava d’amore

la luce discreta spiava
e le ombre inventava

mentre sul mare
una luna danzava

chi mi dirà buona notte
stanotte il mio Dio
la luna le stelle o forse io

88x31

 

Francesco Renga

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 30 gennaio 2013 at 18:29

 

Angelo

Notte fonda 
Senza luna 
E un silenzio che mi consuma 
Il tempo passa in fretta 
E tutto se ne va… 
preda degli eventi e dell’età .

Ma questa paura per te non passa mai 
Angelo, prenditi cura di lei 
Lei non sa vedere al di la di quello che da 
E l’ingenuità è parte di lei… 

Che è parte di me 
Cosa resta 
Del dolore 
E di preghiere, se Dio non vuole? 
parole vane al vento 

Ti accorgi in un momento: 
Siamo soli… è questa la realta? 
Ed è una paura che… non passa mai 
Angelo, prenditi cura di lei 
Lei non sa vedere al di la di quello che da 
E tutto il dolore 
Che grida dal mondo 
Diventa un rumore 
Che scava, profondo… 

Nel silenzio di una lacrima 
Lei non sa vedere al di la di quello che da 
L’ingenuità è parte di lei… 
Che è parte di me.

Elio e le Storie Tese

In CantaPoeti, Musica leggera, Video on 30 gennaio 2013 at 14:22

LA TERRA DEI CACHI

Parcheggi abusivi, applausi abusivi, villette abusive, abusi sessuali abusivi; tanta voglia di ricominciare abusiva.

Appalti truccati, trapianti truccati, motorini truccati che scippano donne truccate; il visagista delle dive e’ truccatissimo.

Papaveri e papi, la donna cannolo, una lacrima sul visto:
Italia si’ Italia no Italia bum, la strage impunita.
Puoi dir di si’ puoi dir di no, ma questa e’ la vita.
Prepariamoci un caffe’ , non rechiamoci al caffe’ : c’e’ un commando che ci aspetta per assassinarci un po’.
Commando si’ commando no, commando omicida.
Commando pam commando papapapapam, ma se c’e’ la partita
il commando non ci sta e allo stadio se ne va,
sventolando il bandierone non piu’ sangue scorrera’ ;
infetto si’ ? Infetto no? Quintali di plasma.
Primario si’ primario dai , primario fantasma ,
io fantasma non saro’ e al tuo plasma dico no.
Se dimentichi le pinze fischiettando ti diro’
“fi fi fi fi fi fi fi fi ti devo una pinza,
fi fi fi fi fi fi fi fi, ce l ‘ ho nella panza”.

Viva il crogiuolo di pinze. Viva il crogiuolo di panze.
Quanti problemi irrisolti ma un cuore grande cosi’.
Italia si’ Italia no Italia gnamme, se famo du spaghi.
Italia sob Italia prot, la terra dei cachi.
Una pizza in compagnia, una pizza da solo;
un totale di due pizze e l’Italia e’ questa qua.

Fufafifi’ fufafifi’ Italia evviva. Italia perfetta, perepepe’ nanananai. Una pizza in compagnia, una pizza da solo: in totale molto pizzo, ma l ‘ Italia non ci sta. Italia si’ Italia no, Italia si’

ue’ , Italia no ,ue’ ue’ ue’ ue’ ue’.

Perche’ la terra dei cachi e’ la terra dei cachi. No.

88x31


parole-e-musica1

640px-Elio_e_le_Storie_Tese

BENVENUTI

 

ARTICOLO CORRELATO SU:

http://cresycaradonna.wordpress.com/

 

 

CantaPoeta: Lucio Battisti

In CantaPoeti, Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Video on 29 gennaio 2013 at 08:43

CantaPoeta: Lucio Battisti

fbi_sn

“Dolore è una gran gioia

che addolcisce il male.”

Lucio Battisti

Respirando

Respirando

Respirando la polvere dell’auto che ti porta via,
mi domando
perché più ti allontani e più mi sento mia.

Respirando
il primo dei ricordi che veloce appare
sto fumando
mentre entri nel cervello e mi raggiungi il cuore.

Proprio in fondo al cuore,
senza pudore
per cancellare
anche il più antico amore.

Respirandoti,
io corro sulla strada senza più frenare,
respirandoti,
sorpasso sulla destra e vedo un gran bagliore
Lontano una sirena e poi nessun rumore.
Lasciarti è fra i dolori quel che fa più male.
Fra tanta gente nera una cosa bella tu al funerale.

Respirando
pensieri un po’ nascosti mentre prendi il sole
ti stai accorgendo
“che un uomo vale un altro” sempre no non vale.

Respirando più forte
ti avvicini al mare.
Stai piangendo.

Ti entro nel cervello e ti raggiungo il cuore.
Proprio in fondo al cuore
senza pudore
per cancellare
anche il più nuovo amore.

Respirandomi
ti vesti e sorridendo corri e poi sei fuori
Respirandomi
tu metti in moto l’auto e accarezzi i fiori.

Lontano una sirena e poi nessun rumore.
Dolore e una gran gioia che addolcisce il male. 
Fra tanta gente nera una cosa bella tu a me uguale.

Respirandoci ,
guardiamo le campagne che addormenta il sole.

Respirandoci,
le fresche valli, i boschi e le nascoste viole.
le isole lontane, macchie verdi e il mare,
i canti delle genti nuove all’imbrunire.

VAI SU:

http://cresycaradonna.wordpress.com/2013/01/29/cantapoeta-lucio-battisti/

Images (Lucio Battisti album)

Images (Lucio Battisti album) (Photo credit: Wikipedia)

 

Lucio Battisti Tribute

Lucio Battisti Tribute (Photo credit: nontelodiromai)

Lucio Battisti

Lucio Battisti (album)

Lucio Battisti (album)

Emozioni

Emozioni 

Amore e non amore

Amore e non amore

Lucio Battisti vol. 4

Lucio Battisti vol. 4

Una donna per amico

Una donna per amico

E già

E già

Vasco Rossi: ” L’uomo più semplice ” di Cresy Caradonna

In Musica leggera, Video on 24 gennaio 2013 at 10:57
Vasco Rossi

Vasco Rossi

(ANSA) – ROMA, 20 GEN –
Si intitola ”L’uomo piu’ semplice” e’ gia’ dal titolo si intuisce l’ironia che da sempre contraddistingue Vasco Rossi.
Il nuovo brano, prodotto da Vasco, sara’ in tutte le radio da domattina contemporaneamente e disponibile in versione digitale.
 

https://www.facebook.com/vascorossi

Vasco Rossi

«L’uomo più semplice»

Sono l’uomo più semplice che c’è
Sono l’uomo giusto per te
Sono l’uomo di questa sera
Sono l’uomo di primavera
Facciamo bene a stare insieme stare
Facciamo bene perché è sabato sera
Facciamo bene facciamo perché
C’è l’occasione e l’atmosfera
Sì… Facciamo bene perché
Siamo vivi, domani chi lo sa
Sì… Facciamo bene perché
Siamo vivi, domani chi lo sa
Te la prendi te la responsabilità?
Sono un uomo buono
Sono un uomo sincero
Sono un uomo vero
Sono un uomo solo
Sono l’uomo di questa sera
Sono l’uomo di primavera
Facciamo bene a stare insieme stare
Facciamo bene perché è sabato sera
Facciamo bene facciamo perché
C’è l’occasione e l’atmosfera
Sì… Facciamo bene perché
Siamo vivi, domani chi lo sa
Sì… Facciamo bene perché
Siamo vivi, domani chi lo sa
Te la prendi te la responsabilità?
..
Sono un uomo
Sono un uomo
Sono l’uomo più semplice che c’è

L’Uomo Più Semplice, 2013

Sono l’uomo giusto per te

 

VIDEO PRESO DAL WEB


ARTICOLI CORRELATI DI Cresy

https://crescenzacaradonna.wordpress.com/2012/11/26/il-fiore/

https://crescenzacaradonna.wordpress.com/2012/08/09/gli-angeli/

 

Leonard Cohen – Dance me til the end of love

In Musica leggera, Video on 19 gennaio 2013 at 18:49

Gianna Nannini

In Musica leggera, Video on 9 gennaio 2013 at 20:01

Gianna Nannini presenta il suo nuovo album: « Inno ».
Anche in quest’album la cantante  rinasce a nuova vita, testi e musica profondamente coinvolgenti che arricchiscono il panorama della musica leggera italiana di poesia
intrisa di dolce melodia.
Gianna Nannini un’artista che riesce sempre a sorprendere e ad evolversi con sapiente  maestria; ascoltando il brano « Tornerai », contenuto nell’album, Elsa Morante respira
con Gianna, musica e parole con  un testo dolce, struggente dallo stile popolare.
« Inno»  un catartico inno alla vita.

 Di Crescenza Caradonna©

5686896014_b2e8ffda2b_m

cropped-parole-e-musica123.jpg

Gianna Nannini in concerto a Villa Manin, Codroipo nel 2008 

Manca la musica…ed è una canzone

In Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna on 4 gennaio 2013 at 23:12

 

Tu abbraccio sensuale
tu poesia
tu ragione della mia vita

Suono la mia chitarra
due note nel chiaro mattino

accordi chiusi nel cassetto
sbocciano come fiori a primavera

Scrivo per te una canzone d’amore
scrivo per te tutto il mio amore
scrivo per l’immenso blu dei tuoi occhi

Tu abbraccio sensuale
tu poesia
tu ragione della mia vita

Placa il calore del tuo fragile corpo
passione sublime di piccola donna
sensazioni emotive di un risveglio d’amore.©

DiCresy Crescenza Caradonna©

Buon Anno

In Musica leggera, Video on 30 dicembre 2012 at 14:58

Buon Anno

Ti darei gli occhi miei

per vedere ciò che non vedi

l’energia, l’allegria

per strapparti ancora sorrisi

Nei giardini che nessuno sa
di Renato Zero
 
 
 
 
 

Sanremo 2013

In Musica leggera, Video on 18 dicembre 2012 at 17:53

18 Dicembre 2012

Sanremo 2013

di Crescenza Caradonna©

  I cantanti di Sanremo sono stati scelti da Fabio Fazio che ha reso noto i loro nomi: Almamegretta Malika Ayane Simone Cristicchi Elio e le Storie Tese Max Gazzè Chiara Galiazzo Raphael Gualazzi Marco Mengoni Marta sui Tubi Modà Maria NazionaleAnnalisa Scarrone Daniele Silvestri Simona Molinari con Peter Cincotti. Quattordici cantanti, che dovrebbero accontentare tutti gli italiani ma in modo particolare i fruitori/compratori di musica; obbiettivamente, eccetto alcuni nomi, mi sembra un gruppo se pur ben assortito, privo di un reale mercato d’acquisto, ma chi andrebbe mai a compare un cd di Maria Nazionale? Aspettiamo l’evento che probabilmente sarà spostato dalla consueta data, in quanto in prossimità delle elezioni politiche 2013, al signor Fabio Fazio gli auguro un grande successo anche se le riserve sono d’obbligo e di puntare più sulla musica che sullo spettacolo in se fatto di solo super ospiti, politica e comicità .©

 

 

Chiara Due respiri (2012)

In Musica leggera on 13 dicembre 2012 at 17:11

 

 

Respiro

Di Crescenza Caradonna

http://aldamerinicresi.wordpress.com/2012/01/20/respiro/

 

 

Un fiore

In Musica leggera, Riflessioni e Poesie, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna, Video on 26 novembre 2012 at 08:40

Tra i tetti di Crescenza Caradonna



 


 

“Un fiore”

Sorrisi e attenzioni
baci e abbracci

 

da angelo a diavolo
la mattina è diventata notte.

 

Lì tra le velate tende filtra un raggio di sole
mi ricorda di essere ancora viva

 

tra le mani
mi resta solo
un incolore fiore strappato alla terra.@

di Crescenza Caradonna©



 

 

Il rumore del mare

In Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna on 26 novembre 2012 at 07:54

Il rumore del mare

Spiagge dorate lui è in me
trovo una conchiglia splende di te
echi lontani di suoni fatati
di incontri d’amore ormai già passati

note tra i capelli note armoniose di andati ricordi
sentiti nel vento portati dal mare.

Lì il mare calmo riporta al pensare
di sere e mattine insieme abbracciati
mangiando di baci la pelle abbronzata
bella ma bella di caldo sensuale

é il rumore dell’estate
lì nel mare calmo del tramonto

guardo l’orizzonte si perde nell’infinito
nell’azzurro dei tuoi occhi
tu sei andato via  andato via

é il rumore dell’estate
di spiagge dorate di amori finiti
finiti nel blu più profondo di un cuore ferito.

Di Crescenza Caradonna©

 

.

 

Dentro il sole

In Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna on 19 novembre 2012 at 17:02

Dentro il sole

Guardo dentro te c’è il sole dentro me
attimi mai dimenticati
sussurro il tuo nome ti chiamo cento volte
respiro dentro te
tu sei con lei non mi cerchi più
ma dove stai… con lei nel nostro bar

Guardo dentro te c’è il sole dentro me
ti chiamo non ci sei
ti voglio sei con lei
lenzuola tra di voi ti stringi ormai a lei
suona piano il mio cuore nella sera
il buio è dentro me il buio è dentro me

Occhi spenti in me occhi chiari in te
ti vedo e son felice per te
ma quella stanza dove ci siamo amati
ha il richiamo di te
Guardo dentro te c’è il sole dentro me
il buio è dentro me
…©

di♥

SITO CRESYCARADONNA.WORDPRESS.COM

Il volo

In Musica leggera on 19 novembre 2012 at 15:28

Il volo

Granelli di sabbia
tra le mie dita
scivolano via sulla battigia
illuminata dal sole

s’innalza lo stridulo vociare d’un gabbiano solitario
acrobata sincronizzo i miei pensieri con il suo volo

tu …solo amico
guardami negli occhi solo per un minuto
guarda e scruta l’anima mia

tu caro amore mio
pensiero presente
canto libero di un’estate senza fine.©

♥di 

Il cielo in una stanza

In Musica leggera on 25 ottobre 2012 at 10:50
  • Italian Songbook Vol. 1 è il quinto album da solista del cantante italiano Morgan, pubblicato nel 2009  

Morgan si propone di reinterpretare esclusivamente vocalmente (per la prima volta non suona alcuno strumento) quei brani databili fine anni cinquanta inizio anni sessanta, periodo in cui la musica italiana si poteva permettere il lusso di fare scuola perfino all’estero, scritti da artisti del calibro di Umberto Bindi, Domenico Modugno, Gino Paoli, Luigi Tenco, Sergio Endrigo, Piero Ciampi e tanti altri.

  • Back home someday – 3:18
  • Il mio mondo – 3:04
  • Resta con me – 3:44
  • Lontano dagli occhi – 3:42
  • Il cielo in una stanza – 2:55
  • Invenzione per orchestra d’archi – 1:37
  • Qualcuno tornerà – 2:47
  • You are my world – 3:04
  • Stay here with me – 3:44
  • If ever you are lonely – 3:42
  • This world we love in – 2:55
  • Invenzione per orchestra d’archi – 1:37
  • That someone – 2:46

DAL SITO UFFICIALE DI MARCO CASTOLDI

http://marcomorgan.forumfree.it/

Il cielo in una stanza 


Quando sei qui con me
questa stanza non ha più pareti
ma alberi,
alberi infiniti
quando sei qui vicino a me
questo soffitto viola
no, non esiste più.
Io vedo il cielo sopra noi
che restiamo qui
abbandonati
come se non ci fosse più


Suona un’armonica

niente, più niente al mondo.


mi sembra un organo
che vibra per te e per me
su nell’immensità del cielo.


Per te, per me:
nel cielo.


GRAZIE

 

  • Articolo correlato su:

    Solo Poesie di Cresy

English: Morgan live concert at Suoni delle Do...

Morgan e Fabio Cinti live @ Alpheus 10.06.08

La mia canzone per Sanremo

In Musica leggera, Testi di canzone di Cresy Crescenza Caradonna on 23 ottobre 2012 at 10:01

La mia canzone per Sanremo

di Cresy Crescenza Caradonna

 

 Messaggio d’amore
(nottegiorno)

Guardo fisso il tuo volto
che parla d’amore

è stupore che cresce in fretta
notte e giorno
giorno e notte sempre
ma spiegarti non è possibile

…..

finito è questo amore
sulla messaggeria del tuo  cuore
parlano le lacrime nell’alba rugiada 

passa tutto 
ridere piangere 
notte e giorno sempre
sulla messaggeria del tuo cuore

…..

via porto via
angelo volo nel cambiamento
passa la notte senza paura
amore amore amore vado via@

….
FOTO E TESTO DELL’AUTRICE

VIETATO SCARICARE O COPIARE

img_20110815_195425
 

 

Il cielo canta Renato Zero

In Musica leggera on 20 ottobre 2012 at 14:06

Il cielo

Quante volte,
ho guardato al cielo…
ma il mio destino è cieco… e non lo sa!

E non c’è pietà,
per chi non prega, e si convincerà…
che non è solo una macchia scura…
il cielo!

Quante volte,
avrei preso il volo…
ma le ali,
le ha bruciate già…
la mia vanità!
e la presenza di chi è andato, già…
Rubandomi, la libertà!
Il cielo!

Quanti amori
conquistano il cielo!
Perle d’oro, nell’immensità!
Qualcuna cadrà,
qualcuna invece il tempo, vincerà!
Finche avrà abbastanza stelle…
il cielo!

Quanta violenza,
sotto questo, cielo!
un altro figlio nasce e non lo vuoi…
gli spermatozoi, l’unica forza,
tutto ciò, che hai!

Ma che uomo, sei,
Se non hai…
il cielo!

  • ARTICOLO CORRELATO SU:

http://cresycaradonna.wordpress.com/2011/08/14/nudo-angolo-di-cielo/

Cattura è un album di Renato Zero pubblicato nel  2003

Auguri a Laura Pausini

In Musica leggera on 16 settembre 2012 at 16:35
Cresy@

Cresy@


 

 

 

 


Tra te e il mare

Non ho più paura di te
Tutta la mia vita sei tu
Vivo di respiri che lasci qui
Che consumo mentre sei via
Non posso più dividermi tra te e il mare
Non posso più restare ferma ad aspettare
Io che avrei vissuto da te
Nella tua straniera città
Sola, con l’istinto di chi sa amare
Sola, ma pur sempre con te
Non posso più dividermi tra te e il mare
Non posso più sentirmi stanca di aspettare
No, amore no
Io non ci sto
O ritorni o resti lì
Non vivo più
Non sogno più
Ho paura aiutami
Amore non ti credo più
Ogni volta che vai via
Mi giuri che è l’ultima
Preferisco dirti addio.
Cerco di notte in ogni stella un tuo riflesso
Ma tutto questo a me non basta adesso cresco.
No, amore no
Io non ci sto
O ritorni o resti lì
Non vivo più
Non sogno più
Ho paura aiutami
Amore non ti credo più
Ogni volta che vai via
Mi giuri che è l’ultima
Preferisco dirti addio.
Non posso più dividermi tra te e il mare
Non posso più restare ferma ad aspettare
Non posso più dividermi tra te e il mare.

 

 

 

Sempre e per sempre- di Francesco De Gregori

In CantaPoeti, Musica leggera on 16 settembre 2012 at 13:52

Fabrizio De Andrè

"Sempre e per sempre, 

dalla stessa parte, mi troverai." 
Francesco De Gregori

   

‘Sempre e per sempre’

Pioggia e sole 
cambiano 
la faccia alle persone.
Fanno il diavolo a quattro nel cuore e passano 
e tornano 
e non la smettono mai.

Sempre e per sempre tu 
ricordati 
dovunque sei, 
se mi cercherai. 

Sempre e per sempre 
dalla stessa parte mi troverai 
Ho visto gente andare, perdersi e tornare 
e perdersi ancora 
e tendere la mano a mani vuote 
E con le stesse scarpe camminare 
per diverse strade 
o con diverse scarpe 
su una strada sola.

Tu non credere 
se qualcuno ti dirà 
che non sono più lo stesso ormai .

Pioggia e sole abbaiano e mordono 
ma lasciano, 
lasciano il tempo che trovano.

E il vero amore può 
nascondersi, 
confondersi 
ma non può perdersi mai: 

Sempre e per sempre 
dalla stessa parte mi troverai 
Sempre e per sempre 
dalla stessa parte mi troverai.

ITALIANI IN GUERRA

Le guerre degli italiani dal risorgimento ai giorni nostri

massimogelmini.it

Come è concepibile una società che non sia una relazione di persone? Questa implica una società che non avrebbe l'individuo come sua unità. Ma in una società del genere, come può essere possibile la vita economica se nè la cooperazione nè lo scambio - entrambe relazioni personali tra individui - possono avere spazio in essa? (Karl Polanyi)

Pina Chidichimo

Basilicata Terra Da Amare

Carolina & Andrea

L'inizio del nostro viaggio...

Irresistibili

almeno per me

International Chamber Music Festival

LAGO DI GARDA | CULTURA IN MUSICA LIMES

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: